Image
Zoom

Resa famosa in tutto il mondo dal passaggio del Giro d’Italia nel 2005, 2011, 2015 e 2018, sarà interamente percorribile dal 15 giugno la Strada Provinciale 172 del Colle delle Finestre, che collega Meana di Susa con la frazione Depot di Fenestrelle, dopo aver superato i 2.176 metri del Colle e incrociato la strada comunale che da Usseaux sale al Pian dell’Alpe. In questi giorni si stanno concludendo le consuete operazioni di manutenzione ordinaria eseguite dai cantonieri del Circolo di Susa della Direzione Viabilità 2 della Città Metropolitana di Torino per consentire la riapertura totale della strada.
La scarsità di precipitazioni nevose durante l’inverno 2021-2022 ha reso più facili le operazioni, in quanto la neve residua rimossa nelle ultime settimane nei punti all’ombra in quota è stata poca, se paragonata agli accumuli presenti negli ultimi vent’anni. Come sempre accade, si è proceduto al ripristino e alla messa in sicurezza di alcuni tratti in cui i muretti a monte e a valle della carreggiata avevano ceduto. In particolare è stato necessario ricostruire un muro franato al km 19+100 nel tratto di strada asfaltata dopo il Colle delle Finestre sul versante della Val Chisone, nei pressi del Pian dell’Alpe di Usseaux. Il completamento della ricostruzione di altri muretti crollati non ostacolerà la circolazione estiva, che, come sempre, è resa più agevole dalla manutenzione del fondo stradale sterrato, per renderlo più uniforme.
In settimana sono anche iniziate le operazioni di pulizia e ripristino della carreggiata sterrata della Strada Provinciale 173 da Pian dell'Alpe al Colle dell'Assietta, che vedono impegnati i cantonieri del Circolo di Perosa e gli operatori del Centro mezzi meccanici della Città metropolitana. Prima della riapertura estiva dell’intera Provinciale 173, saranno eseguiti lavori per la sistemazione definitiva del tratto che nell’inverno 2020-2021 era stato interessato dal crollo di un imponente muro di sostegno della strada al km 32+120, nel territorio del Comune di Usseaux e a 2 km da Pian dell'Alpe. Nella primavera del 2021 erano stati realizzati prima un bypass provvisorio e successivamente una struttura "ponte" con putrelle metalliche poggianti su due cordoli fondati su micropali, in modo da "scavalcare" il dissesto.



Partager sur:

Contactez-nous pour en savoir plus

codice di controllo (necessaria la visualizzazione delle immagini)