Image
Zoom

“E’ indubbio che la chiusura della doppia galleria di Porte per interventi che si rendono necessari a garanzia della sicurezza dei cittadini, sta creando enormi disagi per il traffico da e per la Val Chisone. E, in particolare, con l’avvicinarsi della stagione estiva e quindi della crescita esponenziale del traffico, è facile prevedere pesanti ricadute negative anche per l’economia locale legata in particolare al turismo.

Ora, però, i dirigenti della Città Metropolitana in un incontro che si è tenuto oggi a Porte con i Sindaci, il Vice Presidente Suppo e i tecnici del settore, hanno fornito elementi importanti per cercare di affrontare e risolvere quanto prima i nodi più importanti legati alla viabilità in quella zona. A cominciare dalla prossima costruzione di una rotonda nei pressi della località San Martino per evitare ingorghi e code già nella zona commerciale di Abbadia Alpina. Certo, i tempi per la riapertura della galleria di Porte non sono definiti - come ovvio e scontato - e il rischio di convivere con una situazione critica che potrebbe allungarsi non è da escludere. Nel frattempo, però, si possono anche studiare altri piccoli interventi che possono alleviare le difficoltà della viabilità in valle. Come, ad esempio, dopo la necessaria tra le imprese interessate all’opera e gli enti preposti alla garanzia della sicurezza, prevedere il traffico, limitato a senso unico all’interno delle gallerie, oppure utilizzando, sempre a senso unico, la vecchia strada che collega San Germano Chisone a San Secondo di Pinerolo. Questo, come ovvio, solo nei weekend.

Si è anche parlato della riapertura, non immediata, - almeno per i ciclisti - della strada parallela alla galleria di Fenestrelle come transito di emergenza in caso di blocco della galleria e, al contempo, per consentire ai ciclisti di percorrere il tratto in sicurezza.
Comunque sia, la volontà della Città Metropolitana di Torino di accelerare gli interventi per rendere agibile il più presto possibile la galleria di Porte, è un elemento incoraggiante e positivo e che non può essere sottovalutato. Anche se non mancano, purtroppo, le difficoltà che si stanno profilando all’orizzonte. Per la bassa ma, soprattutto, per l’alta Val Chisone e per le sue attività turistiche”.

Giorgio Merlo Sindaco Pragelato.

Mauro Maurino Vice Sindaco Pragelato.



Partager sur:

Contactez-nous pour en savoir plus

codice di controllo (necessaria la visualizzazione delle immagini)